Lesione del menisco e dei crociati

SINTOMI PER LA LESIONE DEL MENISCO

Quando un menisco viene leso si avvertirà dolore nella parte mediale o laterale d ginocchio e dolore nel muovere il ginocchio, soprattutto nel ruotare esternamente internamente, nella massima flessione o nella massima estensione, nelle manovra in valgismo o varismo con ginocchio semi flesso. La lesione non è sempre causata da un brusco trauma, ma anche da una disfunzione di movimento (un problema nel movimento dell’articolazione), la quale se protratta nel tempo potrebbe dar luogo a degenerazioni chiamate “meniscopatie”.

SINTOMI PER LA LESIONE DEI LEGAMENTI CROCIATI

Quando un legamento crociato viene leso, si avvertirà dolore sia alla palpazione che al movimento, l’articolazione sarà instabile soprattutto nei movimenti di traslazione antero-posteriore, vi sarà difficoltà al movimento, calore e sarà presente un edema ed ematoma.

RIMEDI PER LA LESIONE DEL MENISCO E DEL LEGAMENTO CROCIATO

La lesione che riguarda il menisco o il legamento crociato può essere trattata mediante terapia conservativo (la fisioterapia) oppure con tecniche invasive (fisioterapia preoperatoria, chirurgia, fisioterapia postoperatori).

FISIOTERAPIA PER LA LESIONE DEI LEGAMENTI CROCIATI E PER I MENISCHI

La fisioterapia conservativa dell’integra le tecniche manuali (per migliorare il movimento articolare), i mezzi fisici ad alta tecnologia ( come laserterapia, tecarterapia, correnti antalgiche, ultrasuono, crioterapia), ed esercizi e posture (per recuperare la forza muscolare ed il controllo motorio). La fisioterapia pre e post operatoria utilizza gli stessi elementi (ad eccezione per i mezzi fisici) ma con diverse modalità. Eseguire un ciclo di fisioterapia preoperatoria riduce i tempi di recupero e prepara il paziente sia all’operazione sia al percorso terapeutico successivo.

CHIRURGIA PER LA LESIONE DEI LEGAMENTI CROCIATI E PER I MENISCHI

C’è un’importante differenza tra la chirurgia che avviene per le lesioni meniscali e quella per le lesioni legamentose. Nel caso di lesioni l’obiettivo è di rimuovere la parte lesionata, si chiama “mescectomia”, nel secondo caso invece l’obiettivo è di sostituire il tessuto legamentoso con un altro.

ULTIMI ARTICOLI DI QUESTA CATEGORIA

Apri
1
Chiedi subito le info di cui hai bisogno
Salve,
clicca su INVIA per parlare con noi