L’impingement o Sindrome da conflitto subacromiale.

Con il termine Impingement o Sindrome da conflitto subacromiale si definisce una sintomatologia che provoca dolore alla spalla e che consiste principalmente nella compressione del tendine del muscolo sovraspinato durante il movimento di sollevamento (frontale o laterale) del braccio e nella fase di ritorno alla posizione iniziale. Ogni volta, infatti, che l’arto superiore viene sollevato (in elevazione o in abduzione) oltre un certo grado (di solito in prossimità dei 90 gradi) si verifica un restringimento eccessivo dello spazio fra la testa omerale e l’acromion dove, protetti dalla borsa, scorrono i tendini della cuffia dei rotatori. La sindrome da Impingement è pertanto una patologia che può portare alla graduale degenerazione del tendine del muscolo Sovraspinato. È necessario, per prevenire l’aggravarsi della patologia e per evitare di incorrere in soluzioni chirurgiche, intervenire in modo tempestivo con la fisioterapia. Se il paziente si presenta in fase acuta con dolore notturno o anche a riposo, è necessario introdurre anche della terapia strumentale (laser CO2, Neodimio Yag), ionoforesi o Tecar terapia. La riabilitazione inizialmente è volta al potenziamento in forma isometrica di specifici gruppi muscolari denominati depressori e protettori della spalla. Successivamente si passerà al potenziamento in forma isotonica (elastici) dei muscoli dell’intero cingolo scapolare . Tutto ciò, se guidato e dosato da un fisioterapista, garantirà il completo recupero dell’arco di movimento e la completa remissione del dolore.

ULTIMI ARTICOLI DI QUESTA CATEGORIA

Apri
1
Chiedi subito le info di cui hai bisogno
Salve,
clicca su INVIA per parlare con noi