ONDE D’URTO

E’ una terapia non invasiva che entra nel campo delle terapie fisiche e esiste da circa una trentina d’anni. Inizialmente le onde d’urto vengono utilizzate in urologia per il trattamento dei calcoli renali per poi essere applicate in ambito ortopedico. Le onde d’urto sono delle onde acustiche che generano impulsi ad alta energia su una brevissima durate che vanno a stimolare i naturali processi fisiologici di guarigione. Questo tipo di trattamento viene utilizzato in caso di patologie a carico dell’apparato muscolo scheletrico anche in fase acuta, grazie alle sue proprietà antiflogistiche, antidolorifiche mediante l’inibizione di recettori specifici, nonché per stimolare la riparazione tissutale e tutto ciò attraverso la neo vascolarizzazione.

Patologie che possono essere trattate con le onde d’urto:

• Pseudo artrosi e ritardi di consolidazione
• Osteonecrosi
• Edemi ossei/algodistrofie
• Calcificazioni peri articolari e tendinee
• Fibrosi muscolari
• Tendinopatie varie:

Patologie infiammatorie e degenerative a carico, per esempio, della cuffia dei rotatori (con o senza calcificazione).➢ Epicondilite (tendinite del tennista).
➢ Epitrocleite (tendinite del golfista).
➢ Tendinopatia achillea.
➢ Tendinopatia rotulea.
➢ Fascite plantare (con o senza spina calcaneare).
➢ Pubalgia.
➢ Trocanterite.

Tecnologia delle onde d’urto focali Le onde d’urto focalizzate sono onde la cui energia viene concentrata su un punto preciso della parte trattata. Nell’onda d’urto focalizzata le onde vengono generate da tre diverse tecnologie:

1.GENERATORE ELETTROIDRAULICO
Si tratta di due elettrodi che, attraverso l’emissione di corrente, surriscaldano l’acqua circostante nella quale sono immersi provocandone l’evaporazione che di conseguenza provoca un innalzamento della pressione e quindi l’onda d’urto.

2.GENERATORE ELETTROMAGNETICO
Il generatore è formato da una bobina avvolta da una membrana metallica che al passaggio della corrente genera un campo magnetico che causa l’espansione della membrana provocando così
la formazione delle onde d’urto.

3.GENERATORE PIEZOELETTRICO
Il sistema utilizza dei cristalli piezoelettrici immersi nell’acqua che, subendo delle contrazioni ed espansioni del proprio volume provocano nell’acqua piccolissime onde di pressione.

La lente elettroacustica crea un’onda d’urto focalizzata che viaggia in maniera convergente attraverso il tessuto. All’interno dell’applicatore è presente un singolo cristallo piezoelettrico che viene deformato dall’alta tensione. La sua deformazione crea un’onda di pressione meccanica che viene quindi modellata dalla forma concava della lente per renderla convergente.

Tecnologia delle onde d’urto radiali:

L’onda d’urto radiale a differenza di quella focale, produce onde divergenti per principio pneumatico.
In questa terapia, le onde vengono generate mediante uno speciale manipolo a forma di pistola la cui canna è chiusa all’estremità da un tappo metallico contro il quale viene lanciato, mediante aria compressa a 4-5 bar di pressione, un proiettile d’acciaio. Dalla collisione si genera un’onda d’urto che, attraverso il tappo metallico, si diffonde radialmente nella cute e nel primo strato sottostante di tessuto. L’energia non può tuttavia essere concentrata alla profondità desiderata durante il trattamento, e si
disperde quindi radialmente attraverso la cute.

ULTIMI ARTICOLI DI QUESTA CATEGORIA

Apri
1
Chiedi subito le info di cui hai bisogno
Salve,
clicca su INVIA per parlare con noi